Skip to main content

Durata corso:

3 giorni

Costo:

1.210,00 €

Luogo:

In aula o Live Virtual Classroom

Developing Applications with Google Cloud Platform

Codice: CVG05

Il corso mira a fornire agli sviluppatori le competenze necessarie per progettare, sviluppare e distribuire applicazioni che integrano perfettamente i componenti dell’ecosistema Google Cloud. Attraverso una combinazione di presentazioni, dimostrazioni e laboratori pratici, i partecipanti imparano a utilizzare i servizi GCP e le API di apprendimento automatico pre-addestrate per creare applicazioni cloud-native sicure, scalabili e intelligenti.

Questo corso è propedeutico per la preparazione della seguente certificazione:

  • Google Cloud Certified Professional Cloud Developer

Attestato di partecipazione

Al termine del corso verrà rilasciato l’attestato di frequenza.

Contenuti del corso
  • Migliori pratiche per lo sviluppo di applicazioni
  • Gestione del codice e dell’ambiente
  • Progettazione e sviluppo di componenti di applicazione e microservizi sicuri, scalabili, affidabili e poco accoppiati
  • Integrazione continua e consegna
  • Riprogettare applicazioni per il cloud
  • Librerie client di Google Cloud, SDK di Google Cloud e SDK di Google Firebase
  • Come configurare e utilizzare le librerie client di Google Cloud, l’SDK di Google Cloud e l’SDK di Google Firebase
  • Panoramica delle opzioni di archiviazione dei dati
  • Panoramica delle opzioni per archiviare i dati dell’applicazione
  • Casi d’uso per Google Cloud Storage, Google Cloud Datastore, Cloud Bigtable, Google Cloud SQL e Cloud Spanner
  • Migliori pratiche per l’uso di Google Cloud Datastore
  • Query
  • Indici integrati e compositi
  • Inserimento ed eliminazione dei dati (operazioni batch)
  • Transazioni
  • Gestione degli errori
  • Caricamento in massa dei dati in Cloud Datastore utilizzando Google Cloud Dataflow
  • Esecuzione di operazioni su bucket e oggetti
  • Operazioni che possono essere eseguite su bucket e oggetti
  • Modello di coerenza
  • Gestione degli errori
  • Migliori pratiche per l’uso di Google Cloud Storage
  • Denominazione dei bucket per siti web statici e altri usi
  • Denominazione degli oggetti (da una prospettiva di distribuzione dell’accesso)
  • Considerazioni sulle prestazioni
  • Configurazione e debug di una configurazione CORS su un bucket
  • Gestione dell’autenticazione e dell’autorizzazione
  • Ruoli e account di servizio Cloud Identity e Access Management (IAM)
  • Autenticazione dell’utente tramite Firebase Authentication
  • Autenticazione e autorizzazione degli utenti tramite Cloud Identity-Aware Proxy
  • Utilizzo di Google Cloud Pub/Sub per integrare componenti della tua applicazione
  • Argomenti, editori e abbonati
  • Sottoscrizioni pull e push
  • Casi d’uso per Cloud Pub/Sub
  • Aggiunta di intelligenza alla tua applicazione
  • Panoramica delle API di apprendimento automatico pre-addestrate come Cloud Vision API e Cloud Natural Language Processing API
  • Utilizzo delle funzioni di Google Cloud per l’elaborazione basata su eventi
  • Concetti chiave come trigger, funzioni in background, funzioni HTTP
  • Casi d’uso
  • Sviluppo e distribuzione di funzioni
  • Registrazione, segnalazione degli errori e monitoraggio
  • Gestione delle API con Google Cloud Endpoints
  • Configurazione di distribuzione Open API
  • Distribuzione di un’applicazione
  • Utilizzo di Google Cloud Cloud Build
  • Utilizzo di Google Cloud Container Registry
  • Utilizzo di Google Cloud Deployment Manager
  • Creazione e archiviazione di immagini del container
  • Distribuzioni ripetibili con configurazione di distribuzione e modelli
  • Ambienti di esecuzione per la tua applicazione
  • Considerazioni per la scelta di un ambiente di esecuzione per la propria applicazione o servizio
  • Google Compute Engine
  • Kubernetes Engine
  • Ambiente flessibile di App Engine
  • Cloud Functions
  • Cloud Dataflow
  • Debug, monitoraggio e ottimizzazione delle prestazioni utilizzando Google Stackdriver
  • Debugger Stackdriver
  • Segnalazione di errori Stackdriver
  • Laboratorio: Debug di un errore di applicazione utilizzando Stackdriver Debugger e Error Reporting
  • Logging Stackdriver
  • Concetti chiave relativi a Stackdriver Trace e Stackdriver Monitoring
  • Laboratori pratici

 

 

Partecipanti

Il corso è rivolto agli sviluppatori di applicazioni che desiderano creare applicazioni cloud-native o riprogettare applicazioni esistenti che funzionino su Google Cloud Platform.

Prerequisiti
  • Completamento del corso Google Cloud Platform Fundamentals, o esperienza e conoscenze equivalenti.
  • Conoscenza di base di Node.js.
  • Conoscenza di base degli strumenti da riga di comando e degli ambienti del sistema operativo Linux.
Obiettivi
  • Utilizzare le migliori pratiche per lo sviluppo delle applicazioni.
  • Scegliere l’opzione di archiviazione dei dati appropriata per i dati dell’applicazione.
  • Implementare la gestione federata delle identità (Federated Identity Management).
  • Sviluppare componenti applicativi o microservizi ad accoppiamento libero.
  • Integrare i componenti dell’applicazione e le fonti di dati.
  • Debuggare, tracciare e monitorare le applicazioni.
  • Eseguire distribuzioni ripetibili con container e servizi di distribuzione.
  • Scegliere l’ambiente di runtime dell’applicazione appropriato; utilizzare Google Kubernetes Engine come ambiente di runtime e passare successivamente a una soluzione no-ops con Google App Engine Flex.
Lingue
Italiano
Vuoi ulteriori info?

Torna a trovarci per conoscere i nuovi Corsi inseriti

Oppure richiedi informazioni sul corso che ti interessa nella sezione Contatti

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.